Chiesa

InternoE’ molto piacevole constatare che anche i sogni possono trasformarsi in realtà soprattutto quando trovano una comunità che manifesta un desiderio profondo che nasce da una fede e da una voglia di avanzare e di lasciare un mondo più bello di come l’ha trovato.

Tra i vari sogni degli “abitanti di Maniano” era molto sentito quello di realizzare una Chiesa, per poter celebrare insieme la loro fede, per ricordare al Signore i loro cari, per incontrarsi ogni domenica, per sentirsi comunità. 

Dal 1984 al 2003 varie furono le iniziative e realizzazioni dei vari Comitati. L’esigenza di un terreno più ampio e di una Chiesa capace di accogliere la popolazione era fortemente sentita soprattutto negli ultimi anni.  La difficolta’ era quella di trovare un terreno adatto.

 L’occasione si è presentata dopo la festa Patronale dell’anno 2003. Il Comitato costituito dal parroco Padre Carlo Rizzardo (Presidente), Ennio Barfi (Vice-Presidente), Francesco Iorio (1° Segretario), Scaccia Luigina (2° Segretario), Scaccia Renato (Cassiere), Scaccia Enrico, Scaccia Renato, Pagliarella Maria, Politi Domenico, Fiacco Roberto, si dichiara subito disposto alla compra e si impegna per conseguire la somma richiesta.

Padre Carlo Rizzardo notifica l’avvio della compra alla Curia che si mostra favorevole. Si prepara una circolare da distribuire a tutte le famiglie e il Comitato comincia a bussare alla porta di tutte le case per chiedere una collaborazione volontaria. Il risultato fu di 9.745,00 Euro. Questa somma, unita a quella in deposito proveniente da anteriori feste patronali, non fu sufficiente per la compra del terreno per cui fu necessario ricorrere a un prestito.

Grazie a tutto questo, il 17 Giugno 2004, nella Curia, alla presenza del Notaio Piacitelli Giovanni, il Vescovo firmava l’atto di acquisto del terreno per la Chiesa di Maniano e tre mesi dopo la bella notizia che il prefabbricato costruito per la visita del Papa (16 Settembre 2001) a Frosinone, veniva regalato a Maniano.

 Come non ringraziare il Vescovo e la Provvidenza per un regalo tanto importante e così opportuno? L’ordine di smontare il prefabbricato arrivò due giorni dopo Natale del 2004. Grazie alla capacità professionale di Raffaele Vona e di una squadra di volontari, quattro giorni dopo, il prefabbricato si trovava già a Maniano. Subito arrivarono le varie pale e macchine e lavorando per una quindicina di giorni prepararono la strada d’ingresso, elevarono il terreno e lo livellarono per collocarvi il prefabbricato.

Progressione Lavori

Polmone Verde di Frosinone